Invitiamo gli utenti che hanno disabilità visiva a leggere la sezione informativa sull'accessibilità del presente sito per usufruire al meglio dei servizi messi a disposizione dal NucciaTolomeo.it Italia - 
 Inizio menù supporto alla navigazione : 
 - 
salta ai contenuti della pagina
 - 
salta all'indice delle sezioni
 - 
Leggi la pagina d'aiuto sull'accessibilità del sito
Fine menù
generic image

 

Nuccia Tolomeo
Fotogallery Nuccia Tolomeo
Video Nuccia Tolomeo
Canzone Nuccia Tolomeo
Testamento
cuore

Audio di avvio

r

Nuccia Tolomeo
nata a Catanzaro il 10.4.1936 e morta il 24.1.1997,
è vissuta paralizzata su una sedia per tutta la vita.
La fede in Gesù Crocifisso ed in Maria è stata la sua forza. Si è offerta vittima d'amore per l'umanità sofferente, testimoniando nella gioia l'Amore Misericordioso di Dio. Le sue virtù teologali e umane hanno lasciato una grande risonanza.
E' stata collaboratrice a Radio Maria con Federico Quaglini. La sua casa era aperta costantemente alla accoglienza. A tutti Nuccia regalava un sorriso, un ascolto, un conforto, un consiglio ed una preghiera. Benvenuti nel sito dedicato a Nuccia Tolomeo.

rosa

Preghiera del donatore di organi.

Signore Iddio,
Tu che mi hai donato la vita e non hai risparmiato il tuo Figlio per la salvezza dell’umanità,
liberami dall’egoismo e fa, se questo fa parte della tua divina sapienza, che io sia di aiuto ai fratelli sofferenti, dopo la mia morte,  con il dono dei miei organi e delle mie cornee. Voglio diffondere, con il tuo aiuto, l’amore, la speranza e la pace. Grazie, Signore.

rosa

rosa

 

rosa

 

rosa

rosa

 

rosa

rosa

 

rosa

 

 

rosa

 

 

 

rosa

 

 

rosa

 

 

rosa

 

rosa

 

 

rosa

rosa

 

rosa

rosa

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

 

rosa

 

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

 

rosa

rosa

 

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

 

rosa

 

 

rosa

 

 

Preghiera del trapiantato

Signore Gesù, ti ringrazio per aver permesso, attraverso il progresso della scienza medica, di ricevere un nuovo organo da un mio simile. Il mio donatore ha mostrato il grande valore della donazione come Tu lo insegnasti, donando la tua vita sulla croce per tutta l’umanità. Nella tua immensa bontà ricordati del mio personale donatore e di tutti i donatori. Ti prego anche per tutti coloro che sono in attesa di ricevere un dono dai fratelli.
O Santa Vergine, proteggi questo mio corpo per poter operare nella nuova vita ritrovata con un cuore caritatevole e umile a favore del mio prossimo.

angelor cuore

rosa e cuoreangelo

angelorosa e cuore

r cuoang

angros

col

patena

 

cand

 

cand

rosa

 

rosa

 

rosa

 

 

rosa

 

rosa

rosa

rosa

rosa

rosa

rosa

rosa

rosa

rosa

rosa

 

rosa

rosa

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

rosa

 

 

Nuccia e la Donazione degli Organi (Video)
 
ATTENZIONE: Chiudere l'audio di avvio a destra prima di avviare un film
 
N° 1 - NUCCIA E LA DONAZIONE DEGLI ORGANI
Nuccia Tolomeo TH
“Desidero che il mio funerale sia semplice, desidero che nessuno si vesta di nero e pochi fiori; desidero avere spesso una preghiera. Grazie di tutto, vi abbraccio nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
Una mia cara cugina ha letto queste mie (ultime) volontà, si è commossa e le ha cancellate. Sappiate, le mie ultime volontà sono quelle, in più desidererei che i miei occhi andassero ad un cieco. Ciao a tutti, vi voglio bene, arrivederci in cielo, ciao”.
 
Il sublime gesto di amore: il dono degli organi... Quando il morire genera vita!
A chi vuol saperne di più sulla donazione degli organi e si pone la domanda "Perchè donare?" propongo di leggere questa breve riflessione (cliccare)
 
STORIE DI DONAZIONI DEGLI ORGANI

Letizia Senese

LETIZIA SENESE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Letizia Senese, 21 anni, di San Pietro a Maida (CZ), studentessa di filosofia a Bologna, deceduta il 5 agosto 2005 per aneurisma cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. La ricordiamo con immensa gratitudine. I suoi cari la ricordano (Video)

Ricordo di Letizia al 7° Convegno "Con Letizia nel cuore"-2014 (Video)

   
Roberta rende
Roberta Rende

PERCHE' DONARE? ...DONARE E' VITA!!!


Riflessione sulla donazione degli organi alla televisione ten di Cosenza: 29 aprile 2010. Conduce: Roberta Rende. Presenti: Dottore Pellegrino Mancini, Signor Giovanni Rizzuto, Padre Pasquale Pitari. Film ridotto: 30 minuti.

 

   
Condoleo Domenico
Condoleo Domenico

CONDOLEO DOMENICO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 20 novembre 2014, è ritornato al Padre il signor Condoleo Domenico, di 49 anni, di San Pietro a Maida (CZ), degente presso la rianimazione di Catanzaro. I suoi cari hanno dato il consenso per l'espianto delle sue cornee. Da oggi qualcuno potrà vedere con i suoi occhi. Mentre stiamo vicini alla famiglia e preghiamo per la sua anima benedetta, il nostro cuore si apre alla speranza, apprezzando questo GESTO D'AMORE.

   
Anita Lazzaro
Anita Lazzaro

ANITA LAZZARO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 13 aprile 2014 nel reparto di rianimazione dell'Ospedale di Catanzaro è volata al cielo la piccola Anita Lazzaro, di Limbadi, di 5 anni, vittima di un incidente automobilistico. I genitori, Vittorio Lazzaro e la mamma Domenica Marasco, con grande spirito di fede hanno consentito il dono degli organi della propria figlia perché altri bimbi, ricevendoli, avessero una migliore qualità della vita. Il Signore ricompensi con la sua consolazione questo straordinario atto di amore. Una preghiera.

   
Corrado D'Ippolito
Corrado D'Ippolito

CORRADO D'IPPOLITO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Corrado D'Ippolito, 15 anni, di Lametia Terme, deceduto per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro il 17 settembre 2013, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine. Alla mamma, al papà, alla sorellina e ai suoi cari la nostra vicinanza più affettuosa. Una preghiera.

   
Scalese Angelina
Scalese Angelina

SCALESE ANGELINA E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Scalese Angelina, 77 anni, di Cerva (Catanzaro), deceduta per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro il 29 luglio 2013, ha regalato il fegato e i reni a chi ne aveva bisogno. La ricordiamo con immensa gratitudine. Il marito Vincenzo Cortese, le figlie Isabella e Tonina e i nipoti hanno vissuto questo gesto come il compimento più logico di una vita ricolma di amore, ispirata alla spiritualità di San Pio di Pietrelcina, nel cui gruppo di preghiera Angelina trovava forza e motivazione. Grazie, Angelina, il Signore dia a te la gioia eterna del paradiso e ai tuoi cari la consolazione della fede. Una preghiera.

   
NIcholas Green - Donatore Organi
Nicholas Green

NICHOLAS GREEN E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Nicholas Green, 7 anni, di Botega Bay (Stati Uniti), deceduto di morte cerebrale nel reparto di rianimazione di Messina in seguito ad un attentato, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.
Il film della Nicholas Green Foundation vuole diffondere sempre più la cultura della donazione degli organi, come un gesto di grande sensibilità civica e spirituale.

   
Francesco Vitale - Donatore Organi
Francesco Vitale

FRANCESCO VITALE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Francesco Vitale, 55 anni, di Sellia Marina (CZ), ferroviere in pensione, sposo e padre di due figli, deceduto il 22 dicembre 2007 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Maria Coltellaro TH
Maria Coltellaro

MARIA COLTELLARO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Maria Coltellaro, sposa e mamma di due figlie, insegnante di San Mango d’Aquino (CZ), deceduta il 5 aprile 2007 per aneurisma cerebrale nel reparto di rianimazione di Reggio Calabria, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. La ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Eugenio Di Dio - Donatore Organi
Eugenio Di Dio

EUGENIO DI DIO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Eugenio Di Dio, 23 anni, di Cariati Marina (CS), operatore presso la marina militare, deceduto il 5 aprile 2007 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Giuseppe Pace - Donatore di Organi
Giuseppe Pace

GIUSEPPE PACE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Giuseppe Pace, 18 anni, di Rossano (CS), studente, deceduto il 25 luglio 2007 per edema cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

MEMORIAL GIUSEPPE PACE (cliccare)

   
Elio Lo Bello - Donatore organi
Elio Lo Bello

ELIO LO BELLO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Elio Lo Bello, 24 anni, di Gagliano di Catanzaro, agente di pubblica sicurezza, deceduto l’1 agosto 2007 per edema cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Ricordando 4 ragazzi donatori di organi
Ricordando...

RICORDANDO 4 SPLENDIDI RAGAZZI

Ricordiamo per fare memoria 4 splendidi ragazzi che morendo hanno regalato vita. Ecco il significato profondo della donazione degli organi.
Gli organi possono essere donati solo quando sorella morte chiama per cause cerebrali in un reparto di rianimazione. Dare gli organi è un gesto di grande sensibilità civica e spirituale.

   

Maria Pia Gallo
Maria Pia Gallo

smile che abbraccia

MARIAPIA GALLO E IL SUO SUBLIME GESTO D'AMORE

Mariapia, 2 anni e mezzo, di Catanzaro Sala, era la gioia di mamma Mariagrazia, di papà Mimmo, delle sorelline e dei suoi cari. Il Signore l'ha colta come un fiore profumato per il santo paradiso. Deceduta il 2 marzo 2010 nel reparto di rianimazione di Catanzaro in seguito a complicanze cerebrali post-operatorie, i genitori, concordi, hanno dato il loro consenso perchè Mariapia regalasse vita donando i suoi organi. La ricordiamo con immensa gratitudine, mentre eleviamo al Signore una preghiera per i suoi cari.

Il bimbo a destra di Mariapia vive con il suo rene. E' il miracolo di una vita che trionfa per un gesto sublime di amore.

bimbo trapiantatosertoang

   

Pontoriero Giuseppe
Giuseppe Pontoriero

smile che da un cuore 2

GIUSEPPE PONTORIERO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

L'11 agosto 2010 presso la rianimazione dell’ospedale civile di Catanzaro, in seguito ad un tragico incidente  stradale, volava in cielo Giuseppe Pontoriero, ragazzo di Spilinga-Monteporo (V.V) di 12 anni. Dopo una trasmissione televisiva aveva detto alla madre: "Quando moriamo è giusto che diamo i nostri organi se possiamo aiutare qualcuno"! I suoi genitori con un sublime gesto d’amore, accertata la morte cerebrale, hanno autorizzato l’espianto dei suoi organi. Oggi più persone vivono un’esistenza migliore grazie a questo dono. Con animo commosso, uniti ai suoi cari, lo ricordiamo. Una preghiera.

Il bimbo a destra di Giuseppe (Zsolt Szabo di Budapest -Ungheria) vive con il suo cuore. E' il miracolo di una vita che trionfa per un gesto sublime di amore! (Clicca sul bimbo per vedere un film)

Zsolt Szabosertoang

   
Pierpaolo Pignatari
Pierpaolo Pignatari

PIERPAOLO PIGNATARI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 26 maggio 2003 presso la rianimazione dell’ospedale civile di Cosenza, in seguito ad un tragico incidente  stradale, vola in cielo Pierpaolo Pignatari, giovane di Terravecchia (Cosenza) di soli 14 anni. Era figlio unico. I suoi genitori con un sublime gesto d’amore, accertata la morte cerebrale, autorizzano l’espianto dei suoi organi. Oggi più persone vivono un’esistenza migliore grazie a questo dono. Con animo commosso, uniti ai suoi cari, vogliamo ricordarlo. 
   

Pietro Perugino Pietro Perugino

PIETRO PERUGINO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 21 ottobre 2010 nell'ospedale civile "Pugliese" di Catanzaro il signor Ditto Franco (Rocco per gli amici), 45 anni, di Vibo Valentia, impiegato presso la Povincia di Vibo V., sposato con Iaconis Rita, padre di un bimbo di 10 anni, deceduto per emorragia cerebrale in seguito a una caduta, ha compiuto il sublime gesto d'amore della donazione dei suoi organi. La moglie, sostenuta dalla famiglia Ditto, con profonda fede, interpretando la genuina religiosità e generosità del marito, ha accettato che i suoi organi regalassero vita a chi ne ha bisogno. Oggi più persone vivono un’esistenza migliore grazie a questo dono. Con animo commosso, uniti ai suoi cari, lo ricordiamo. Una preghiera per lui e per la sua famiglia.

   
Giuseppina Barilari - donatrice Organi
Giuseppina Barilari

GIUSEPPINA BARILARI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Giuseppina Barilari, 40 anni, di Steccato di Cutro (CZ), lavoratrice, deceduta il 5 dicembre 2007 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. La ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Rosa Catanzaro TH
Rosa Catanzaro

ROSA CATANZARO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Rosa Catanzaro, 30 anni, di Curinga (CZ), mamma di due bimbi, deceduta il 22 marzo 2000 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. La ricordiamo con immensa gratitudine.

Virginia PetroneVirginia Petrone vive con un rene di Rosa, a cui ogni giorno rivolge un pensiero di preghiera e di gratitudine.

   
Francesco Nanci - Donatore Organi
Francesco Nanci

FRANCESCO NANCI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Francesco Nanci, 35 anni, di Santa Maria di Catanzaro, laureando e campione di lancio del martello, deceduto il 22 marzo 2008 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Mario Iiritano - Donatore Organi
Mario Iiritano

MARIO IIRITANO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Mario Iiritano, 33 anni, di Catanzaro, operaio, deceduto il 25 marzo 2008 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Francesco Macchione - Donatore Organi
F. Macchione

FRANCESCO MACCHIONE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Francesco Macchione, 20 anni, di Nocera Terinese (CZ), studente, deceduto l’11 settembre 2008 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Vitaliano Serò - Donatore Organi
Vitaliano Serò

VITALIANO SERO’ E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Vitaliano Serò, 20 anni, di Catanzaro, operaio, deceduto il16 ottobre 2008 per emorragia cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Nicola Colavolpe
Nicola Colavolpe

NICOLA COLAVOLPE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Nicola Colavolpe, 40 anni, di Belmonte (CS), laureato e commerciante, deceduto il 17 maggio 2006 per aneurisma cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Federica Monteleone TH
Federica Monteleone

FEDERICA MONTELEONE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Federica Monteleone, 16 anni, di Vibo Valentia, studentessa e brava ballerina, deceduta a Cosenza il 26 gennaio 2007 per danni cerebrali legati ad un incidente, su cui la magistratura sta indagando. Avrebbe regalato tutto di sé, anche l’unghia. La ricordiamo con immensa gratitudine.

 
Giuseppe Mollo TH
Giuseppe Mollo

GIUSEPPE MOLLO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Giuseppe Mollo, di Gioia Tauro, laureato in economia, di 36 anni, sposato con 2 bimbi, deceduto per emorragia cerebrale il 31 gennaio 2003 nella Rianimazione di Reggio Calabria, ha donato i suoi organi. I suoi genitori commossi lo ricordano e sono orgogliosi di avere contribuito con il loro assenso, unito a quello della moglie, a ridare vita a 5 persone.

   
fam. di Letizia Senese
famiglia di Letizia Senese

CURINGA HA INTESTATO ALCUNE VIE A 3 DONATORI (cliccare)

L'amministrazione comunale di Curinga giovedì 28 luglio 2011 in forma solenne ha ricordato tre figure eminenti della comunità civile e tre concittadini che, donando i loro organi, hanno contribuito acchè altri vivessero una migliore qualità della vita. Restano vivi nella memoria: la farmacista Elisabetta Nania, il maestro Vincenzo Sgromo, il maestro Vincenzo Sestito e i donatori: Letizia Senese, Rosa Catanzaro, Pietro Perugino.

   
Massimiliano Morelli
Massimiliano Morelli

MASSIMILIANO MORELLI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Massimiliano Morelli, 46 anni, di Curinga  (CZ), cantautore e rifinitore edile, celibe, deceduto l'8 luglio 2011 nel reparto di rianimazione di Milano in seguito a un incidente stradale,  ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno: un gesto di grande sensibilità civica e spirituale. Il Signore lo accolga in paradiso. Alla mamma, ai fratelli e alle sorelle, ai suoi cari il più vivo cordoglio. Una preghiera.

Film-canzone di Massimiliano (cliccare)

Intervista a Massimiliano (cliccare)

Massimiliano canta "Sogni di gloria" (cliccare)

   
Regina Stanzione
Regina Stanzione

REGINA STANZIONE (di Nocera Superiore - Salerno) E' RITORNATA A VIVERE, ricevendo un nuovo cuore. Ella racconta:

Penso che la donazione sia importante; io lo posso testimoniare! Grazie al grande gesto d'amore del mio angelo (jenni Petrosino) e della generosità della sua famiglia, io sono tornata a rivivere. Il miracolo è avvenuto il 6 marzo 2010 al Monaldi di Napoli. Per me non c'erano più speranze; ero in fase terminale, attaccata ai macchinari, e il trapianto non aveva molte possibilità di riuscita, perché oltre alla cardiopatia in stato avanzato, avevo anche una grave infezione. Le possibilità di riuscita erano nulle; poi quella notte è venuto un angelo in mio soccorso e mi ha ridato il sorriso, la gioia di vivere. Il mio Jenniangelo vive in me ed io in leicuore, siamo in due, e continuerò a farla vivere nel migliore dei modi. Ringrazio Dio! E' un miracolo dell'amore e della generosità di una persona che ha donato sempre tanto amore! A lei un infinito grazie.
   
Bruna Vero
Bruna Vero

BRUNA VERO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Bruna Vero, 52 anni, di Catanzaro, professoressa di lingue straniere a Lametia Terme, il 31 gennaio 2011 è ritornata alla casa del Padre nel reparto di rianimazione di Catanzaro per morte cerebrale, in seguito ad un incidente stradale. La mamma Ada, la sorella Raffaella e il fratello Sergio, interpretando i sentimenti di generosità che hanno sempre contraddidstinto la vita di Bruna, hanno dato il consenso per la donazione degli organi. Una preghiera per la sua anima benedetta e per i suoi cari. Ora Bruna continua a vivere nel cuore di più persone che hanno ricevuto i suoi organi.

   
Antonio Fodero
Antonio Fodero

ANTONIO FODERO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Antonio Fodero di Girifalco (Catanzaro) il 21 settembre 2009 è ritornato alla casa del Padre per aneurisma cerebrale nel reparto di rianimazione di Catanzaro dopo aver compiuto la sua missione su questa terra, regalando tanta gioia di vivere e l'estremo atto d'amore: il dono dei suoi organi. Aveva 25 anni. Lo ricordiamo con immenso affetto.

   
Iurato
NiKi Pelle

NIKI PELLE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Niki Pelle, 20 anni, di Guardavalle  (Catanzaro), lavorava nel commercio col papà ed era amico di tutti. Deceduto il 3 febbraio 2009 per aneurisma al tronco encefalico nel reparto di rianimazione di Catanzaro,  ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Il film della sorella Eliana e di Padre Pasquale Pitari presenta Niki come testimonial della cultura della donazione degli organi: un gesto di grande sensibilità civica e spirituale. Il Signore lo accolga in paradiso.

   
Cristina Bonelli
Cristina Bonelli

CRISTINA BONELLI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE
Cristina balla (filmino)

Il 16 agosto 2007 nell'ospedale civile di Potenza la signorina Cristina Bonelli, 22 anni, di Rivoli (Torino), studentessa di Economia e Commercio, felice fidanzata, deceduta per emorragia cerebrale in seguito a un incidente sulla strada nei pressi di Matera, ha compiuto il sublime gesto d'amore della donazione dei suoi organi. La mamma Anna e il papà Gaetano, interpretando la generosità e la gioia di vivere di Cristina, senza sapere che la figlia aveva firmato il tesserino della donazione, con sicurezza e intelligenza d'amore hanno accettato che gli organi di Cristina regalassero vita a chi ne aveva bisogno.

Vescio FilomenaLa signora Filomena Vescio (nella foto) di Lamezia Terme, avendo ricevuto un rene di Cristina presso l'ospedale Riuniti di Reggio Calabria, vuole esprimere pubblicamente il suo grazie a chi le ha permesso di ritornare a vivere: a Cristina e ai suoi meravigliosi genitori. Cliccando sul titolo, si può leggere la storia di Cristina raccontata dalla mamma.

   
Francesco Gigliotti
Francesco Gigliotti

FRANCESCO GIGLIOTTI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 4 dicembre 2005 all'età di 54 anni moriva nella rianimazione dell'ospedale di Catanzaro Francesco Gigliotti di Lametia Terme (CZ) in seguito ad una caduta. I famigliari con squisita sensibilità umana e cristiana hann...o consentito che i suoi organi fossero espiantati e donati. Grati per questo dono, lo ricordiamo e preghiamo per la sua anima benedetta, per la sua famiglia e per i riceventi del suo cuore, dei polmoni, del fegato, dei reni e delle sue cornee.

Gigi RizzoGIGI RIZZO VIVE CON IL CUORE DI FRANCESCO

Dopo aver ricevuto il dono del nuovo cuore Gigi vive la sua vita annunciando l'amore e la gioia di vivere nell'amore. Per ascoltarlo chiedere la sua amicizia su Facebook.

   
Pietro Maria Ambrosio
Pietro Maria Ambrosio

PIETRO MARIA AMBROSIO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Pietro Maria Ambrosio, 31 anni, di Pellaro (Reggio Calabria) lavorava nel mondo del Web. Sognava di formarsi presto una famiglia. Deceduto il 10 giugno 2009 nel reparto di rianimazione di Catanzaro per edema cerebrale in seguito a incidente stradale,  ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Il film dell' amico "Il canale di luca108810" (profilo di Youtube) ricorda la storia e la fine di Pietro, apparentemente "senza senso", secondo la canzone, ma.....

   
Lorenzo
Lorenzo di Taggia

LORENZO BATTAGLIA E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Lorenzo Battaglia (Enzo per gli amici) di Taggia (Imperia), meccanico, 49 anni, papà di un figlio di 16 anni, sposo felice, deceduto il 21 febbraio 2009 per aneurisma cerebrale presso la rianimazione di S. Corona di Pietra Ligure, ha regalato i suoi organi. La sorella Maria lo ricorda con questo film. Dice di lui: "Era un mostro di saggezza. Aveva dedicato tutta la vita per la famiglia. Aveva espresso un desiderio: ‘Se mai mi succedesse qualcosa, anche un’ unghia, se possibile, donate di me. E cosi abbiamo fatto”. Ora Lorenzo vive in Dio.

   
Fabio Bifano
Fabio Bifano

FABIO BIFANO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Fabio Bifano di Falerna, 17 anni, morto un tristissimo giorno dell'ottobre1999 nella rianimazione di Catanzaro per un incidente sulla strada , è stato il primo donatore multiorgano in Calabria. La famiglia, accogliendo il grido di speranza di molti, in un gesto di grande coraggio e solidarietà umana, accordava la donazione degli organi del proprio caro. Il Signore dia a Fabio il premio del cielo e ai suoi cari il conforto che il loro congiunto vive, avendo generato vita. Nel nome di Fabio è sorta un'Associazione di volontariato "INSIEME PER FABIO" (Via della libertà 88040- Falerna Marina (CZ)

   
STORIE DI TRAPIANTI DI ORGANI
posella
Maurizio Posella

STORIA DI UN TRAPIANTO DI RENE: MAURIZIO POSELLA

Maurizio Posella dice ancora una volta grazie alla moglie Paola per avere ricevuto da lei il dono di un rene. Da sedici anni vive una vita normalissima di famiglia e di lavoro per questo dono ricevuto. Questa la sua storia. (Cliccare)

   
Domenico Mancuso - Trapiantato
Domenico Mancuso

STORIA DI UN TRAPIANTO DI FEGATO: DOMENICO MANCUSO

Domenico Mancuso, 70 anni, sarto di fama internazionale di Catanzaro, riceve il 10 agosto 1993 a Londra il dono del fegato. Dopo 16 anni, ancora una volta dice il suo grazie a chi gli ha ridonato la vita.

   
Luigi Ionà - Trapiantato
Luigi Ionà

STORIA DI UN TRAPIANTO DI FEGATO: LUIGI IONA'

Luigi Ionà, imprenditore di Lamezia Terme (Catanzaro), nel 2001 riceve al policlinico di Pisa il dono del trapianto del fegato. Per diffondere la cultura della donazione ha fondato l'A.T.E.C (Associazione trapiantati epatici calabresi). Ora con commozione e gratitudine rievoca l'evento che gli ha ridonato la vita.

 
Irene Mazza TH
Irene Mazza

STORIA DI UN TRAPIANTO DI RENE: IRENE MAZZA

Irene Mazza, sposa e mamma di 3 figli, dopo 16 mesi di dialisi riceve il dono di un rene. Felicissima di essere ritornata ad essere mamma a tempo pieno, dice il suo grazie al donatore e alla sua famiglia, auspicando che la cultura della donazione si allarghi sempre più.

 
Rosita Coluccio
Rosita Coluccio

STORIA DI UN TRAPIANTO DI RENE: ROSITA COLUCCIO

Rosita Coluccio, trapiantata di rene nel 2008 dopo 5 anni di dialisi, racconta commossa e con cuore grato la sua storia invitando tutti a pensare il grande dono che si può ricevere o si può dare se si promuove la cultura della donazione degli organi. Ogni giorno fa una preghiera per chi gli ha fatto il dono del rene.

 
Francesco Milliè
Francesco Milliè

STORIA DI UN TRAPIANTO DI RENE: FRANCESCO MILLIE'

Francesco Milliè, professore, sposo e padre di 2 figlie, trapiantato di rene a Pisa dopo anni di dialisi, narra commosso la sua storia e dice il suo grazie a chi gli ha dato la possibilità di ritornare a una vita normale. La cultura della donazione si allarghi sempre più come segno di una solidarietà evangelica.

 
Antonio de Carlo TH
Antonio De Carlo

STORIA DI UN TRAPIANTO DI CUORE: ANTONIO DE CARLO

Antonio De Carlo, 38 anni, affetto da miocardia dilatativa, vive una nuova vita con il cuore di un ragazzo croato di 15 anni. Nel 2005 era ormai in fin di vita, quando ricevette il trapianto a Bergamo. Ora che si sente pieno di vita vuole essere a tutti di esempio, essere 'testimonial' della cultura della donazione, espressione della cultura della vita e dell'amore.

 
Giacomo Biacca TH
Giacomo Biacca

STORIA DI UN TRAPIANTO DI RENE: GIACOMO BIACCA

Giacomo Biacca, di Reggio Calabria, dal 2003 era costretto a fare la dialisi peritoneale ogni giorno per tante ore. Il 10 ottobre 2006, ricevendo il dono di un rene a Cosenza, riprende a vivere nella normalità. Nel suo racconto traspare l’emozione della sua nuova vita.

   
RIFLESSIONI SUI TRAPIANTI DEGLI ORGANI
Pellegrino Mancini TH
D. Pellegrino Mancini

LA MORTE CEREBRALE CERTA :condizione della donazione degli organi

Il dottore Pellegrino Mancini, responsabile regionale dei trapianti in Calabria, certifica la sicurezza della diagnosi di morte cerebrale.

   
Pietro Cozzupoli TH
Dott.Pietro Cozzupoli

LA MORTE CEREBRALE E LA DONAZIONE DEGLI ORGANI

Il dottore Pietro Cozzupoli è esperto nei trapianti del rene da cadavere e da vivente agli “Ospedali Riuniti di Reggio Calabria”. Intervistato dalla giornalista Simona Palaia con estrema chiarezza parla della certezza della morte cerebrale e della bontà della cultura della donazione degli organi.

 
Domenico Graziani TH
Mons. Dom. Graziani

LA CHIESA E LA DONAZIONE DEGLI ORGANI

Come Cristo ha donato la sua vita per amore perchè noi vivessimo, cosi la donazione degli organi è un dare la vita ad altri fratelli, che vivranno per questo sublime e gratuito gesto d'amore.
Donando gli organi del proprio congiunto si compie un gesto di gratuità carico di meriti presso il Signore.

 
Dott.sa Albanese
Dott.sa Albanese

LA MORTE CEREBRALE NON E' COMA

La differenza tra la morte cerebrale e il coma è sostanziale. La certezza della morte cerebrale è "senza possibilità di errori". La "vita" di un individuo è legata all'attività cerebrale. Morto il cervello, non arrivando in esso alcun flusso di sangue, è morto l'individuo. Ci troviamo dinanzi a un cadavere a cuore battente.

 
   

Salvatore Rametta
Salvatore Rametta

SALVATORE RAMETTA E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Salvatore Rametta, di 15 anni, di Noto. Sognava e sperava che un giorno sarebbe stato con i “GRANDI DEL CICLISMO” magari con il suo idolo PAOLO BETTINI . Frequentava il l geometra. Allegro, affettuoso e con tanta voglia di vivere. Il 29 GIUGNO 2008 durante una gara SALVATORE si scontra con un’auto che procedeva in direzione opposta all'interno del circuito. Trasferito all’Ospedale “PAPARDO” di MESSINA, ill 9 LUGLIO Salvo non ce l'ha fatta . I familiari hanno autorizzato l’espianto degli organi. Ora Salvatore vive in Dio e nei corpi delle persone che vivono per il suo sublime gesto d'amore.

   
Giuseppe Giampà
Giuseppe Giampà

GIUSEPPE GIAMPA' E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 14 luglio 2012 Giuseppe Giampà, 13 anni, di Filadelfia, ragazzo gioioso, tutto cuore, pieno di vita, buono, educato con tuttti, ci ha lasciato nel reparto di Rianimazione di Catanzaro, per una emorragia cerebrale. Accogli, Signore, Giuseppe, in cielo, nella tua casa. Consola la mamma Mimma, il papà Mimmo, la sorella Veronica e tutti i suoi cari in questo momento tanto triste. Con immensa generosità e senso civico la sua famiglia ha dato l’assenso alla donazione dei suoi organi. Qualcuno vivrà una nuova vita per questo gesto d’amore. Grazie, Giuseppe.
   
Ruggiero Maria Anna
Ruggiero Maria Anna

RUGGIERO MARIA ANNA E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 16 giugno 2012 la signora Ruggiero Maria Anna, di Sellia Marina, 54 anni, casalinga, ci ha lasciato nel reparto della Rianimazione di Catanzaro, in seguito a ictus cerebrale. Il marito Catalano Antonio e i figli, Carmine e Luciana, hanno dato il consenso per l'espianto delle cornee. Avrebbero dato anche gli organi se fosse stato possibile. Un gesto di altissimo valore etico e civico. La nostra preghiera per la sua anima benedetta. Che il Signore dia ai suoi cari il conforto della fede.
   
Davide Muratori
Davide Muratori

DAVIDE MURATORI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Davide era un ragazzo unico di San Lazzaro di Savena in provincia di Bologna. Ha vissuti i suoi 18 anni contornato di tanto amore dai genitori, parenti ed amici; e anche lui ha dato tantissimo amore. Sempre sorridente, solare, amava la vita, un amico con la (A) maiuscola. Le sue passioni: la cucina (frequentava il 3° anno dell' Istituto Alberghiero ) e la moto. Se vedeva qualcuno triste, faceva in modo di generare un sorriso. Si faceva in quattro per gli amici: era il loro punto di riferimento. Aveva vari soprannomi:  ☆ ★ ☆  DADO..MORBIDO. ☆ ★ ☆ Poi il 18.04.2008 ha avuto un incidente ed il 21.04.2008  è andato in morte cerebrale. Poichè era generoso e credeva nella donazione degli organi, i genitori Doria e Claudio hanno detto SI all'espianto. Nonostante la sua breve vita, ha lasciato a tutti coloro che l’ hanno conosciuto un grande insegnamento, ma soprattutto un grande vuoto. ☆ ★ ☆ Davide era..è .. e rimarrà sempre UNICO PER TUTTI. Grazie, Davide. Una preghiera.
I genitori sarebbero felici di contattare i riceventi per un rapporto di amicizia....    I SUOI ORGANI SONO STATI ESPIANTATI DALLE ORE 22 DEL 21 APRILE FINO ALLE ORE 2.00 DEL 22 APRILE.
****rene e pancreas: ad un signore residente in provincia di Milano trapianto eseguito a Parma ( Ospedale Maggiore)
****rene e fegato: ad un signore residente in provincia di Teramo trapianto eseguito a Modena ( Ospedale Policlinico)
****cuore: trapiantato ad un signore di 55 anni residente in Emilia - Romagna trapianto eseguito a Bologna.. (Ospedale S.Orsola). Mail della famiglia: dado_89m@libero.it
   
Ferdinando Acquistapace
Ferdinando Acquistapace

FERDINANDO ACQUISTAPACE E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Con dolore, ma anche con grata commozione, ricordiamo FERDINANDO ACQUISTAPACE, un piccolo pioniere della cultura della donazione degli organi, di soli 5 anni, di Rosarno. Caduto da un balcone, era stato portato nel reparto della rianimazione di Reggio Calabria. Il 17 maggio del 1999 volava in cielo, lasciando i genitori Maria Rao e Maurizio Acquistapace affranti dal dolore. Mossi da profonda convinzione che la vita è un dono che deve essere donato, anche quando si è toccati profondamente dalla disgrazia, essi hanno detto SI al dono degli organi del proprio figlio. Oggi Ferdinando continua a vivere nei corpi di tanti altri bimbi, ora giovani adulti. Il suo sublime dono di amore è stato una seme che ha generato VITA. Grazie, Ferdinando, piccolo fiore del cielo. Una preghiera.
   
Antonio Paciullo
Antonio Paciullo

ANTONIO PACIULLO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

ANTONIO PACIULLO, 48 anni, di Gagliano di Catanzaro ci ha lasciato con un gesto straordinario di amore il 30 novembre 2011: ha donato i suoi reni, il suo fegato, le sue cornee. Un gesto che rimarca la generosità che lo aveva accompagnato nel corso della sua breve vita. Non ci hanno pensato su due volte i familiari a dare disposizione ai sanitari del presidio ospedaliero di Catanzaro, di espiantare gli organi: un momento di enorme carità e altruismo oltre che di alto senso civico. La moglie Filomena e i due figli Giovanni e Vincenzo troveranno in questo gesto una grande consolazione: il loro congiunto continua a vivere, avendo regalato vita. «Una piccola luce che rimane accesa – ha detto don Dino nel corso dell’omelia -. Una speranza su cui sperare e su cui pregare». Antonio non ce l’ha fatta, ma egli continua a vivere in noi che lo abbiamo amato. Una preghiera.
   
Marisa Zangari
Marisa Zangari

MARISA ZANGARI E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

MARISA ZANGARI, 54 anni, di Catanzaro, è ritornata alla casa del Padre il 7 novembre 2011 nella rianimazione di Catanzaro per emorragia cerebrale. Il marito Franco Rizzo e i tre figli, Sante, Manuela e Melania, pur nella tristezza del momento, hanno avuto la forza interiore di dire sì alla proposta di donare gli organi della loro congiunta. Marisa era una donna dedita alla famiglia e attenta ai bisogni di ognuno. La figlia Manuela ha detto: " Faremo tesoro dei tuoi insegnamenti e vivremo per sempre guidati dall'eterno tuo amore". Da oggi abbiamo un motivo in più per ricordare e amare con gratitudine la signora Marisa e la sua famiglia. Il suo sorriso splendido ora continua ad espandersi dove prima c'era sofferenza. Dal cielo irradia con immutato amore la sua benedizione ai suoi cari e a noi che abbiamo apprezzato il suo gesto sublime di donare vita. Una preghiera.
   
Vitaliano Russo
Vitaliano Russo

VITALIANO RUSSO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

VITALIANO RUSSO, 56 anni, di Mater Domini di Catanzaro, impiegato UPIM, è ritornato alla casa del Padre il 30 settembre 2011 nella rianimazione di Catanzaro. La sua sposa Blaschi Patrizia e i figli Marco, Andrea e Caterina, pur nella tristezza del momento, interpretando la generosità del cuore di Vitaliano, hanno fatto il gesto della donazione dei suoi organi. Siamo vicini alla famiglia con il nostro affetto, con la nostra preghiera e con sentimenti di gratitudine per questo gesto di altissima umanità e carità cristiana. Signore, accogli la sua anima benedetta nel tuo regno di luce e di gioia e consola il pianto dei suoi cari.
   
Rosa Mazzocca
Rosa Mazzocca

ROSA MAZZOCCA E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Giovedì 1 settembre 2011, moriva nella rianimazione dell'Ospedale Pugliese di Catanzaro Rosa Mazzocca, 25 anni. Da poco si era laureata in giurisprudenza (la foto è del giorno della laurea). Amava tantissimo la vita ed era la gioia dei suoi cari. Viveva con il papà Nicola, la mamma Rosa e il fratello Pasquale a Lametia Terme-Nicastro. I suoi cari, benché straziati dal dolore, con grande generosità e sensibilità civica hanno donato a chi ne aveva bisogno i suoi organi (il fegato a Roma, i reni a Reggio Calabria e Salerno e le cornee). Ora altri hanno la possibilità di vivere una migliore qualità della vita, grazie a questo sublime dono d'amore. Ricordiamo Rosa e la sua meravigliosa famiglia con commossa gratitudine. Il sorriso di Rosa continuerà a profumare la vita, nonostante, purtroppo, le tante tristezze. Signore, accogli la sua anima benedetta nel tuo regno di luce e di gioia e consola il pianto dei suoi cari.

   
Consuelo Riccio
Consuelo Riccio

CONSUELO RICCIO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Sabato 20 agosto 2011, in seguito ad un brutto incidente sulla Siena-Grosseto, moriva Consuelo Riccio, 21 anni. Dopo il diploma aveva trovato lavoro come cameriera in un ristorante del centro di Siena, il suo primo vero impiego che svolgeva con impegno e allegria. Ragazza solare, generosa, piena di gioia. Viveva con la famiglia a Monticiano. Il papà Tony (di origine calabrese), la mamma Daniela e il fratello Pasquale, con grande generosità e sensibilità civica hanno donato i suoi organi (il fegato, il pancreas e un rene a Pisa, l’altro rene a Firenze, la cute è andata alla Banca della Cute a Siena, le cornee sono andate alle Banca delle Cornee a Lucca e i polmoni a Siena.), permettendo ad altri di vivere una migliore qualità della vita. La ricordiamo con immensa gratitudine. Che Dio doni ai suoi cari il conforto della fede. Consuelo VIVE, sì VIVE...

   
Iurato Francesco
Francesco Iurato

FRANCESCO IURATO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Francesco Iurato, 20 anni, di Strongoli  (Crotone), deceduto il 28 giugno 2011 nel reparto di rianimazione di Catanzaro per trauma cranico in seguito a un incidente stradale,  ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno: un gesto di grande sensibilità civica e spirituale. Il Signore lo accolga in paradiso. Al papà Pantaleone, alla mamma Antonietta Corace e ai suoi cari il più vivo cordoglio. Una preghiera.

   
Lombardo Maria Assunta
Maria A. Lombardo

MARIA A. LOMBARDO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Maria Assunta Lombardo, 58 anni, di Novara di Sicilia (ME), sposa, mamma e terziaria francescana, il 10 Giugno 2011 è ritornata alla casa del Padre nel
reparto di rianimazione del Policlinico di Messina per ictus e aneurisma, in seguito ad un incidente stradale, avvenuto a Milazzo il 5 Giugno. Il marito Giuseppe e il figlio Tindaro, interpretando i sentimenti di generosità che hanno sempre contraddistinto la vita di mamma Assunta, hanno dato il consenso per la donazione degli organi. Una preghiera per la sua anima benedetta e per i suoi cari. Ora Mamma Assunta continua a vivere nel cuore di più persone di Padova che hanno ricevuto i suoi organi. Lei stessa era stata trapiantata di rene e ogni giorno diceva la sua preghiera per il suo donatore. La ricordiamo con gratitudine e un grande sorriso.

   
costa antonino
Antonino Costa

COSTA ANTONINO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Costa Antonino, 62 anni, di Catanzaro (originario di Messina), sposo e padre, maresciallo di Guardia di Finanza in pensione, il 2 maggio 2011 nella rianimazione di Catanzaro è ritornato alla casa del Padre per ictus cerebrale. I suoi cari, profondamente religiosi, con grande generosità e sensibilità civica hanno donato i suoi organi (il fegato a Roma, i reni a Napoli e le cornee), permettendo ad altri di vivere una migliore qualità della vita. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   
Ditto Franco
Franco Ditto

DITTO FRANCO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 21 ottobre 2010 nell'ospedale civile "Pugliese" di Catanzaro il signor Ditto Franco (Rocco per gli amici), 45 anni, di Vibo Valentia, impiegato presso la Povincia di Vibo V., sposato con Iaconis Rita, padre di un bimbo di 10 anni, deceduto per emorragia cerebrale in seguito a una caduta, ha compiuto il sublime gesto d'amore della donazione dei suoi organi. La moglie, sostenuta dalla famiglia Ditto, con profonda fede, interpretando la genuina religiosità e generosità del marito, ha accettato che i suoi organi regalassero vita a chi ne ha bisogno. Oggi più persone vivono un’esistenza migliore grazie a questo dono. Con animo commosso, uniti ai suoi cari, lo ricordiamo. Una preghiera per lui e per la sua famiglia.
   
Bonacci santo
Santo Bonacci

BONACCI SANTO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il 17 settembre 2010 nell'ospedale civile "Pugliese" di Catanzaro il signor Bonacci Santo (Sandrino per tutti), 49 anni, di Sellia Marina, impiegato presso la Prefettura di Crotone, deceduto per emorragia cerebrale, ha compiuto il sublime gesto d'amore della donazione dei suoi organi. La figlia Tonia, la mamma Antonietta e il papà Palmerino, con profonda fede hanno accettato che gli organi del loro congiunto regalassero vita a chi ne ha bisogno. Una preghiera per lui e per la sua famiglia. Oggi più persone vivono un’esistenza migliore grazie a questo dono. Con animo commosso, uniti ai suoi cari, lo ricordiamo. 

   
Serratore Giulio
Giulio Serratore

SERRATORE GIULIO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Serratore Giulio, 48 anni, di Montepaone Lido, marito e padre esemplare, pizzaiolo, deceduto l'8 febbraio 2010 nel reparto di rianimazione di Catanzaro, ha regalato i suoi organi a chi ne aveva bisogno. La moglie Immacolata, il figlio Christian, i fratelli, le sorelle e i genitori, concordi, hanno dato il loro consenso perchè Giulio regalasse vita. Lo ricordiamo con immensa gratitudine.

   

Salvino Melluso

SALVINO MELLUSO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Il signor Salvino Melluso, di Reggio Calabria, morto a 58 anni nella rianimazione di Reggio Calabria per emorragia cerebrale. Ha donato i suoi reni  a Cosenza a chi ne aveva bisogno.  Marito di Rosa Nucera e padre  di Carmen e Antonio. La figlia ha detto : "Mio padre era un marito e padre esemplare, legato alla sua famiglia, ai suoi anziani genitori che ancora sono con noi e al suo unico fratello. Era amato da tutti. Abbiamo deciso insieme questo gesto,  perché ci crediamo fermamente, perché mio padre possa continuare ad essere un dono per gli altri, proprio come lo è stato in vita. Lavorava come barbiere, amava immensamente il suo lavoro, anche se umile. Andava anche a casa di ammalati a tagliare i capelli e fare loro la barba senza prendersi  un soldo.  Non era malato, era forte, non fumava e non beveva. Sarebbe bello  per noi sapere chi ha ricevuto i suoi organi e se stanno bene". Un ricordo e una preghiera.

   

Brancaccio Marisa
Marisa Brancaccio

MARISA BRANCACCIO E IL SUO SUBLIME GESTO D’AMORE

Marisa Brancaccio, 60 anni, di Catanzaro, commerciante, sposa e mamma, è morta il 14 luglio 2008 presso la rianimazione di Catanzaro per aneurisma cerebrale, regalando i suoi organi a chi ne aveva bisogno. Aveva espressamente detto al figlio che, nel caso il Signore le avesse dato la possibilità di offrire i propri organi, lui, assieme ai suoi cari, avrebbe dovuto dare il consenso all'espianto. Nobile gesto, espressione di sensibilità sociale e di spiritualità esimia. Ora Marisa vive in Dio e in più fratelli che vivono una migliore qualità della vita per il suo dono d'amore. Una preghiera e un ricordo.